SANITA': MI CONFRONTERO' CON SINDACATI E ISTITUZIONI





(AGI) - Catanzaro, 30 set. - "Incontrero' in questi giorni i sindacati, i sindaci e altre istituzioni". Il presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, lascia aperto il dialogo sul piano di rientro del debito sanitario, accogliendo la richiesta arrivata anche dalle organizzazioni sindacali dopo la presentazione del piano avvenuta ieri a Catanzaro. A margine di una conferenza stampa che si e' svolta oggi nel capoluogo calabrese, il governatore ha illustrato le prossime tappe per la definizione del piano. Presto altri incontri istituzionali, dunque, quindi, entro una quindicina di giorni, l'incontro a Roma per il tavolo di verifica dell'attuazione del piano, subito dopo, tra una ventina di giorni, la presentazione definitiva del piano stesso. Passaggi ristrettissimi, dunque, che comprendono anche la definizione del debito sanitario: "Sul debito siamo sulla buona strada - ha sostenuto Scopelliti - e a breve avremo riferimenti precisi". Rispetto al ruolo che potra' avere Kpmg, l'advisor che avrebbe dovuto quantificare il debito, il presidente ha sottolineato: "noi abbiamo espresso al ministero il desiderio di fare un gara per individuare il futuro advisor. Se intanto Kpmg ha elementi per concludere questa fase insieme a noi va bene". Il governatore ha spiegato di avere "apprezzato l'atteggiamento responsabile dei sindacati, questa e' la dimostrazione che ci puo' essere un confronto positivo. Il problema - ha aggiunto - e chi vuole l'ospedale e non accetta la riconversione". Critica la posizione del presidente rispetto alle posizioni dell'opposizione: "Sono sconvolto per certe affermazioni ´┐Ż ha dichiarato ´┐Ż ieri non abbiamo fatto campagna elettorale, ma nomi e cognomi con scelte mirate. C'e' un grado di impreparazione sui temi che vengono trattati, per questo giustifico certe dichiarazioni". (AGI)
Infine, anche sul futuro dei quattro nuovi ospedali che dovranno essere realizzati in Calabria, Scopelliti ha precisato: ´┐ŻHo parlato con Bertolaso, da qui a qualche giorno avremo elementi in pi´┐Ż.

x